La semina del mattino 1270. «Per questo fanciullo ho pregato e il Signore mi ha concesso la grazia che gli ho richiesto» (1Sam 1,27). Continua la presentazione dei personaggi biblici del Vecchio Testamento che prefigurano la venuta di Cristo. É la volta di Samuele e della sua mamma, Anna. Figura di spicco nella storia di […]

Continue reading

La semina del mattino 1269. «Una voce! L’amato mio! Eccolo, viene saltando per i monti, balzando per le colline» (Ct 2,8). L’utilizzazione liturgica della Parola di Dio nella Messa giornaliera segue un criterio teologico inteso a presentare in sintesi la preziosità biblica del messaggio di Dio, in preparazione all’evento del Natale del Signore. Si alternano […]

Continue reading

La semina del mattino 1268. «Àcaz rispose: Non lo chiederò, non voglio tentare il Signore» (Is 7,12). Il cosiddetto «Libretto dell’Emmanuele» è la nota composizione storico-teologica riportata nel libro del primo Isaia (765-700 a.C.) ed abbraccia i capitoli che vanno dal 7 al 12. Il testo liturgico odierno narra il secondo intervento di Isaia che […]

Continue reading

La semina del mattino 1267. «Ecco, tu concepirai e partorirai un figlio… sarà un nazireo di Dio dal seno materno fino al giorno della sua morte» (Gdc 13,7). Nella storia sacra, il Nuovo Testamento in tante parti è prefigurato dal Vecchio. A volte, espressioni particolari si ripetono quasi alla lettera. Spesso si ripetono situazioni analoghe. […]

Continue reading

La semina del mattino 1266. «Susciterò a Davide un germoglio giusto, che regnerà da vero re e sarà saggio ed eserciterà il diritto e la giustizia sulla terra» (Ger 23,5). I nove giorni in preparazione immediata alla solennità del Natale del Signore, oltre le antifone al Magnificat nei vespri giornalieri, dette antifone «O» a partire […]

Continue reading

La semina del mattino 1265. «Io gioisco pienamente nel Signore, la mia anima esulta nel mio Dio» (Is 61,10). La terza domenica di Avvento è detta «Domenica Gaudete», domenica della gioia, dalla prima parola latina dell’antifona d’ingresso della S. Messa, tratta dalla Lettera ai Filippesi: «Gaudete in Domino semper: iterum dico, gaudete. Dominus enim prope […]

Continue reading

La semina del mattino 1264. «Beati coloro che ti hanno visto e si sono addormentati nell’amore» (Sir 48,11). Il libro del Siracide, la «Sapienza di Sirach» tradotto in latino «Siracides» era detto anticamente «Ecclesiastico». Escluso dalla bibbia ebraica, è considerato ispirato nella tradizione cattolica. In una apposita e corposa sezione, quasi alla fine, in sette […]

Continue reading

La semina del mattino 1262. «Ti rendo come una trebbia acuminata, nuova, munita di molte punte; tu trebbierai i monti e li stritolerai, ridurrai i colli in pula. Li vaglierai e il vento li porterà via» (Is 41,15-16). Compare per la prima volta nel DeuteroIsaia, il termine «servo» che occuperà le pagine più espressive della […]

Continue reading

La semina del mattino 1261. «Dio dà forza allo stanco e moltiplica il vigore allo spossato. Anche i giovani faticano e si stancano… ma quanti sperano nel Signore riacquistano forza» (Is 40,30-31). La grandezza di Dio si manifesta nel sostegno continuo che offre dando forza a chi è stanco e vigore a chi è spossato. […]

Continue reading